borra
Compagno di Viaggio
10 September 2014
image
Gestendoci bene ricaveremo il massimo dalla vita e noi stessi.
20 September 2014

IL LIBRO CHE CONSIGLIO “SE VUOI VOLI”

image

Sono rimasto molto colpito sui contenuti del libro, complimenti per la  dedizione che ha applicato. Grazie per il viaggio che ha fatto fare anche a me all’interno del mondo della disabilità. Sono convinto che i lettori del mio Blog saranno vicini a questa iniziativa. Grazie Ivan

L’autore Ivan Borserini

Disabilità e sport insieme per superare gli ostacoli
Il libro del prof. Borserini “ Se vuoi voli” racconta il mondo Paralimpico per raccogliere fondi e farlo conoscere.
La disabilità non è il “diverso” ma una possibilità di arricchimento e crescita! In realtà siamo tutti “normali”, la disabilità è limitante solo visivamente.
È un concetto di quelli forti e forse non così semplice da far passare, proprio per questo ancora più importante. Il libro, scritto grazie al contatto con il co-autore Samuel Patellaro, è composto da 4 capitoli densi e toccanti, che aprono gli occhi su un mondo spesso sconosciuto.
Il volume edito dalla casa editrice la Fiaccola è nato all’interno della trentennale esperienza nell’ambito del Comitato Italiano Paralimpico, dopo diverse ricerche l’autore ha deciso di investire autonomamente tempo e risorse, con l’idea di dare vita a una collana di racconti di alcuni suoi amici già Campioni Paralimpici, tra cui l’attuale detentore del primato del mondo di salto in alto: il non vedente Italo Sacchetto, ideatore della frase che dà il titolo al libro. Il significato è che se si vuole si può fare tutto ciò che è possibile, volare è certo una bella immagine del superamento degli ostacoli!
L’obiettivo principale: raccogliere fondi per fare informazione, far conoscere il mondo Paralimpico vissuto dal professore e dai suoi amici e dare la possibilità di vedere gli indovinelli quotidiani con meno rabbia e un po’ di sorriso.
Per sostenere il progetto basta acquistare 12 € una copia scrivendo a: sevuoivoli@gmail.com

Il valore di un uomo dovrebbe essere misurato in base a quanto dà e non in base a quanto è in grado di ricevere.
(Albert Einstein)

 

2 Comments

  1. angelo antognoli scrive:

    condividendo in pieno l’articolo ringrazio il dott. Briguglio anche per la palpabile sensibilita’ all’argomento trattato .
    complimenti all’autore prof. Borserini per il lavoro encomiabile che continua a svolgere per la nobile causa.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>